fbpx

Nuovo iMac M1: ispirato al meglio di Apple

Gli ultimi mesi di lockdown e di pandemia hanno cambiato le abitudini e gli stili di vita di tutti noi. Ci hanno spinto a trovare nuovi metodi per lavorare e comunicare: è stato incrementato lo smartworking, si è diffusa la didattica a distanza, sono stati organizzati webinar e meeting online. Docenti, lavoratori, comuni cittadini che non avevano dimestichezza con il mondo digitale hanno imparato a usare computer, tablet e tavolette grafiche.

Le grandi compagnie che producono questi strumenti informatici devono rispondere a queste nuove e diffuse esigenze con prodotti molto efficienti e allo stesso tempo semplici da usare. Per questo il nuovo iMac 24 pollici con processore M1, presentato dalla Apple nell’evento del 20 aprile è il prodotto che viene incontro nel modo migliore alle necessità dell’utente medio nel momento attuale. Sembra davvero pensato apposta per la speciale situazione che viviamo.

nuovo imac ipad m1

Innanzitutto l’estetica. Il nuovo iMac è disponibile in sette colori: blu, verde, rosa, argento, giallo, arancione e viola. Colori vivaci e giovanili che rallegrano l’ambiente in cui il computer viene collocato. Il design è molto gradevole. Lo schermo è ultrapiatto: 11,5mm, quanto due iPad sovrapposti. Un elegante cavo, dello stesso colore del dispositivo, si collega magneticamente allo schermo e alimenta il computer.

Sulla vostra scrivania avete dunque un solo filo, davvero gradevole a vedersi. Una cornice bianca fa da contorno allo schermo; uno stacco cromatico che aiuta a focalizzarsi sull’area di lavoro del dispositivo. Il logo Apple è sparito dalla parte frontale dello schermo: una novità aneddotica se volete, ma che sta facendo discutere tutti gli appassionati del settore.

nuovi colori imac 24 applePassiamo ora agli aspetti più tecnici. Innanzitutto parliamo del cervello pensante del nuovo iMac: il rivoluzionario M1. Non è un semplice chip, un microprocessore, è piuttosto un insieme di microprocessori che lavorano insieme, un System on a Chip. È costruito con la tecnologia a cinque nanometri: parliamo di distanze paragonabili alle dimensioni di un atomo. Apple è all’avanguardia in questa tecnologia che gli permette di installare nell’M1 sedici miliardi di transistor.

La straordinaria integrazione fra hardware e software, tipica di tutti i prodotti Apple, permette all’M1 di avere prestazioni elevatissime con consumi molto bassi. Volendo fare una metafora, pensate a quanto tempo ed energia perdete se per lavorare con dovete recarvi ogni giorno in quattro uffici diversi e quanto ne guadagnate se tutti gli uffici sono nello stesso stabile, allo stesso piano. I diversi core dell’M1, gestiti dall’intelligenza artificiale, lavorano insieme distribuendosi il lavoro, ottimizzando il dispendio di energie. Il tutto a dimensioni piccolissime: tutto l’hardware del nuovo iMac è contenuto nella fascia orizzontale sotto lo schermo.

prestazioni processore m1Il bassissimo consumo fa sì che bastino due mini ventole a raffreddare i componenti elettronici. Il nuovo iMac è decine di volte più potente della versione precedente. La capacità di calcolo fornita dal nuovo M1 consente di avere molte applicazioni aperte contemporaneamente senza perdere nulla in velocità di esecuzione. Potete aprire centinaia di pagine web contemporaneamente senza problemi. Si possono elaborare insieme cinque video con risoluzione 4k. Potete elaborare agevolmente fotografie da 100M.

L’iMac nella parte posteriore è dotato da due a quattro porte, in base al modello con Thunderbolt 3 (fino a 40 Gbps), USB 4 (fino a 40 Gbps) e USB 3.1 Gen 2 (fino a 10 Gbps).

nuovo imac posterioreSoffermiamoci ora sulle prestazioni video e audio. Innanzitutto lo schermo Retina 4,5k con 500 nits di luminosità e a bassa riflettività. La funzione True Tone aggiusta i toni del display a seconda delle caratteristiche dell’ambiente per avere la migliore resa visiva. La videocamera è da 11,3 Megapixel. Le videochiamate hanno una risoluzione di 1080p. Il sistema ISP (Image Signal Processor) aggiusta il contrasto e la luminosità in modo da ottimizzare la qualità della trasmissione. Esso consente anche videochiamate con scarsa luminosità.

nuovo imac 24 appleL’array di tre microfoni è gestito in modo da minimizzare il rumore di fondo, eliminare le risonanze e dare rilievo alla voce di chi si sta collegando con il computer. Chi di noi ha partecipato a lezioni, riunioni e meeting online può intuire quanto siano utili queste funzioni di fronte alle continue frustrazioni da caos dei collegamenti online.

L’iMac è dotato di sei speaker di elevata potenza e qualità. Creano un’atmosfera dolby che ha ottimi bassi e alti nitidi. Se acquistate il nuovo iMac non avete bisogno di casse o speaker aggiuntivi: non è poco…

La tastiera Magic del nuovo iMac ha alcune novità. I tasti Emoji, Spotlight, Dictation, Do not disturb. Il modello più completo ha anche il tasto Touch ID che può essere usato in particolare per garantire una completa sicurezza nelle transazioni con Apple Pay.

tastiera mouse nuovo imac m1Dobbiamo spendere qualche parola per ricordare che Apple è una compagnia Carbon Neutral: uffici, store e data center usano energie al 100% rinnovabili. Nell’evento del 20 aprile Tim Cook dichiara entro il 2030 Apple sarà carbon free anche relativamente alle forniture e all’uso dei suoi prodotti. Di fatto i collaboratori di Tim Cook nella presentazione del nuovo iMac hanno tenuto a sottolineare che le fibre vegetali del packaging provengono da foreste a gestione sostenibile e tutte le terre rare delle sue parti magnetiche sono frutto di riciclo.

Soffermiamoci infine sul prezzo del nuovo iMac, in vendita dal 30 aprile e la cui distribuzione è iniziata a metà maggio presso il nostro negozio Apple ed e-commerce. La versione base, disponibile in quattro colori (blu, verde, rosa e argento) costa 1499 euro. In questa versione il chip M1 ha una GPU 7-core. La versione più completa, disponibile in sette colori (si aggiungono il giallo, il viola e l’arancione) costa 1719 euro con SSD da 256GB e 1949 euro con SSD da 512GB. Il chip M1 di questa seconda versione ha una GPU 8-Core e l’alimentatore ha una porta ethernet.

Per concludere possiamo dire che il nuovo iMac è ideale per una famiglia: adatto allo smartworking dei genitori e alle loro riunioni online e perfetto per la didattica a distanza dei figli. È un prodotto molto versatile che può essere usato da un adulto per scopi professionali e da un ragazzo per fini scolastici o ludici. Il tutto con l’eleganza e la classe uniche di Apple.